Sanificare climatizzatore casa: come e quando farlo

8 Luglio 2022
Sanificare climatizzatore casa: come e quando farlo

La sanificazione del condizionatore è uno degli interventi necessari per mantenere efficiente questo apparecchio, e continuare ad utilizzarlo sfruttando i suoi benefici quando comincia a fare caldo.

Sanificare il condizionatore di casa vuol dire prevenire le allergie, ed evitare reazioni nei soggetti sensibili a polvere e acari. Batteri, funghi, muffe e germi patogeni trovano in questo apparecchio l’habitat ideale per diffondersi e proliferare.

Ma come fare per sanificare climatizzatore casa? Cosa usare per eseguire la sanificazione, e quando svolgere questo intervento? Conoscere tutti i dettagli per fare la sanificazione del condizionatore di casa è importante, per eseguire al meglio questa operazione. Scopriamo quindi come sanificare il condizionatore d'aria.

Cosa usare per sanificare il condizionatore

Come igienizzare il climatizzatore di casa? Per assicurare una perfetta sanificazione del condizionatore casa bisogna ricorrere a prodotti specifici, ovvero a prodotti professionali che consentono di effettuare una corretta e accurata sanificazione in tempi rapidi.

Usare prodotti per igienizzare il condizionatore specifici assicura questi risultati e igienizza alla perfezione, sia i filtri, sia le altre componenti dell’apparecchio. Inoltre, il prodotto sanificante specifico agisce svolgendo anche dopo la pulizia la sua azione igienizzante.

I prodotti spray sono fra quelli maggiormente apprezzati e richiesti, per eseguire la sanificazione e l’igienizzazione del condizionatore. Progettati appositamente per eliminare la carica batterica che si deposita nei filtri e nei condotti dell’aria dei condizionatori, questi prodotti agiscono senza smontare nulla e vanno spruzzati direttamente nel dispositivo.

Oltre ai prodotti spray, esistono anche prodotti da diluire in acqua che hanno la stessa efficacia, ovvero quella di igienizzare e sanificare il climatizzatore domestico.

Come sanificare il climatizzatore

Per sanificare il condizionatore di casa, come abbiamo visto, è opportuno usare prodotti professionali, che consentono di svolgere personalmente l’operazione, senza bisogno di rivolgersi ad un esperto.

Prima di procedere, munirsi di una scala, guanti, panni per la pulizia e di un aspirapolvere con braccio estensibile. Per quanto riguarda i prodotti, optare per detergenti con ingredienti naturali, ideali perché proteggono l’ambiente e la salute delle persone.

Iniziare la pulizia aprendo lo sportello dell’apparecchio e togliere i filtri. Metterli in ammollo in una bacinella con acqua calda e sapone neutro e nel frattempo procedere alla pulizia delle parti interne dell’apparecchio, utilizzando un panno inumidito con uno sgrassante delicato. Ripassare un panno pulito inumidito e alla fine un panno asciutto.

È anche possibile pulire il climatizzatore con il vapore, che consente di raggiungere qualsiasi interstizio e sanifica la macchina alla perfezione grazie alla elevata temperatura dell’acqua. Per pulire la ventola si può ricorrere all’aspirapolvere, oppure ad un pennello per rimuovere tutto lo sporco incrostato.

La pulizia della ventola è importante perché se è troppo sporca può impedire all’aria di circolare nella parte interna del condizionatore. A questo punto, dopo aver pulito l’apparecchio, togliere i filtri dall’acqua e asciugarli con un panno morbido. 

Per una pulizia dei filtri più profonda è consigliabile usare per i filtri uno spray sanificante, che agisce subito e con efficacia su batteri, virus, muffe e funghi e distrugge anche i cattivi odori.

Quando sanificare il condizionatore

I modelli di condizionatori presenti sul mercato emettono per la maggiore parte sia aria calda che aria fredda, quindi vuol dire che possono essere utilizzati sia in estate per raffrescare, sia in inverno per riscaldare.

Se i condizionatori vengono utilizzati regolarmente durante tutto l’anno è necessario sanificarli almeno ogni tre mesi. Invece, se i climatizzatori vengono utilizzati solo nella stagione estiva, è consigliabile effettuare la pulizia dei filtri ad inizio e fine stagione, ovvero a maggio e a settembre.

È consigliato eseguire la sanificazione del condizionatore prima dell’accensione stagionale, in modo da purificare l’aria, visto che riduce batteri, polveri, impurità e agenti inquinanti che spesso si accumulano al suo interno.

Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni il 6% di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su